«Abbiamo fatto germinare le nostre idee per imparare a sopravvivere in mezzo a tanta fame, per difenderci da tanto scandalo e dagli attacchi, per organizzarci in mezzo a tanta confusione, per rincuorarci nonostante la profonda tristezza.
E per sognare oltre tanta disperazione.»


Da un calendario inca degli inizi della Conquista dell'America.
  • slide01.jpg
  • slide02.jpg
  • slide03.jpg
  • slide04.jpg
  • slide05.jpg

NICARAGUA / “Daniel Ortega è un transfuga politico; oggi bisogna evitare che consolidi la sua dittatura familiare”

Henry Ruiz, il leggendario comandante Modesto negli anni della lotta guerrigliera contro Somoza, uno dei nove membri della altrettanto storica Direzione Nazionale del Fronte Sandinista di Liberazione Nazionale (FSLN), ha discusso con envío della congiuntura nazionale e chiamato i nicaraguensi ad astenersi dal voto del prossimo 6 Novembre.

Traduzione e redazione a cura di Marco Cantarelli.

Come siamo arrivati al punto in cui siamo oggi? Non dico come abbia fatto il Fronte Sandinista ad arrivare a questo punto... perché il Fronte Sandinista ormai non esiste più. Quel che ne resta è solo gruppo politico riunito intorno al caudillo Daniel Ortega, che conserva l'acronimo FSLN, ma nel quale non c'è più traccia della mistica degli anni addietro, né regole, programma, dibattito; in cui non c'è più nulla.
Di chi è la responsabilità? I responsabili del fatto che Daniel Ortega sia dove è oggi siamo, in primo luogo, noi che abbiamo lottato contro la dittatura di Somoza, tutte le generazioni che quaranta e passa anni fa abbiamo combattuto la dittatura e, poi, siamo andati consentendo a questa figura di insediarsi al potere. Negli anni sono emerse significative contraddizioni, ma abbiamo lasciato passare il tempo... Sì, siamo colpevoli, alcuni più di altri. Ora, un'incipiente dittatura dinastica sorge davanti ai nostri occhi ed alla nostra coscienza, sfidandoci.

STATISTICHE

Oggi161
Ieri190
Questa settimana739
Questo mese4833
Totale7004326

Ci sono 14 utenti e 0 abbonati online

INGRESSO UTENTI

Se non hai le credenziali per accedere all'area riservata del sito, puoi richiederle tramite il modulo che trovi qui. Se le hai dimenticate, clicca sotto alla domanda corrispondente.

VERSAMENTI E DONAZIONI

Bastano pochi clicks, in totale sicurezza!

Importo: