«Abbiamo fatto germinare le nostre idee per imparare a sopravvivere in mezzo a tanta fame, per difenderci da tanto scandalo e dagli attacchi, per organizzarci in mezzo a tanta confusione, per rincuorarci nonostante la profonda tristezza.
E per sognare oltre tanta disperazione.»


Da un calendario inca degli inizi della Conquista dell'America.
  • slide01.jpg
  • slide02.jpg
  • slide03.jpg
  • slide04.jpg
  • slide05.jpg

ytali.com

Sono oltre sessanta milioni. Per 41 milioni di essi lo spagnolo è la prima lingua. Nel 2050 gli Stati Uniti saranno la prima nazione al mondo per numero di persone ispano-parlanti. Alle prossime elezioni presidenziali, il 13,3 per cento degli aventi diritto al voto sarà di origine ispaniche: 32 milioni di elettori. Più degli afro-americani che sono 30 milioni di potenziali elettori. Per questo, i latinos saranno decisivi per le sorti delle presidenziali del 3 novembre 2020, specie in alcuni stati in bilico, in primo luogo la Florida.
Del peso e della rilevanza del voto ispanico s’è discusso il 17/09/2020 a Latinoamericana, in diretta Facebook e YouTube. Alla conversazione, condotta da Marco Cantarelli, hanno partecipato Guido Moltedo, Aldo Garzia e Claudia Fanti, che ha esposto la situazione in Cile alla vigilia del referendum costituzionale.

https://ytali.com/2020/09/18/il-voto-dei-latinos-video-conversazione/

STATISTICHE

Oggi311
Ieri350
Questa settimana1748
Questo mese1390
Totale7299516

Ci sono 29 utenti e 0 abbonati online

VERSAMENTI E DONAZIONI

Bastano pochi clicks, in totale sicurezza!

Importo: